Luogo LOCARNO (SVIZZERA)
print this page

Ferrovia Centovalli

Per vertiginosi viadotti, profonde gole e rombanti cascate, attraverso luminosi castagneti e fertili monti coltivati a vigneto, sotto tunnel e con strette curve si snoda la tratta a scartamento ridotto lunga quasi 60 chilometri della Ferrovia delle Centovalli. Essa collega lungo il percorso più breve la linea del Gottardo con la linea del Sempione e il Ticino con il Vallese, ma è anche una ferrovia turistica che in appena due ore collega Locarno a Domodossola, attraversando i bei paesaggi della Valle Vigezzo e delle Centovalli.
Si chiamano così la valle formata dal selvaggio ruscello Melezza e le sue numerose valli laterali, fittamente coperte di foreste e disseminate di rudi rocce. La regione è particolarmente frequentata da visitatori ed escursionisti italiani e svizzeri.
La storia della ferrovia inizia nel 1898, quando scaturì la decisione di creare una ferrovia che collegasse le Centovalli con la Valle Vigezzo, mettendo in comunicazione la linea ferroviaria del San Gottardo con quella del Sempione.
Il paesaggio è tanto straordinario quanto è affascinante il percorso del treno, con i suoi 83 ponti e le sue 34 gallerie.
Le Centovalli e la Valle Vigezzo sono un paradiso naturale e culturale unico nel suo genere. Una valle che offre una natura incontaminata, montagne rocciose, cascate spettacolari, ai quali fa da scenografia una splendida e ricca vegetazione. Durante il viaggio vi accompagneremo attraverso vigneti e castagneti, radure variopinte dalle sfumature stagionali e piccoli villaggi che sembrano essersi fermati nel tempo. Ci si può soffermare davanti alle belle chiese e alle numerose cappelle sparse un po’ ovunque che illustrano con i loro delicati affreschi la religiosità che caratterizzava la vita di un tempo.
Info: WIKIPEDIA

Typology
Percorso turistico ferroviario
Topic
Laghi
Montagne