Luogo CANDELO (BI)
print this page

Ricetto di Magnano, Ricetto di Candelo e Borgo medievale di Masserano

Il Comune di Magnano, piccolo borgo medievale, è collocato al centro della collina morenica della Serra, completamente immerso nel verde. Anticamente, le notizie più antiche risalgono al 1166, il paese sorgeva intorno alla Chiesa di San Secondo, feudo del Vescovo di Vercelli, come d'altra parte quasi tutto il Biellese. Magnano fu concesso agli Avogadro di Cerrione, nelle cui mani rimase quasi ininterrottamente, tra alterne vicende, fino al sec. XIX. Di notevole pregio è il borgo antico del Ricetto. Esso sorse nel 1204 come borgo franco: è un tipico impianto architettonico di natura difensiva e popolare e tutt'oggi conserva l’impianto urbanistico originale a forma di mandorla attraversato da tre rue lungo le quali si susseguono le tipiche cellule edilizie in pietra. Il termine “ricetto” deriva dal latino receptum (ricovero, rifugio) e indica un luogo difeso, cinto da fortificazioni, che doveva servire, in tempi turbolenti, da rifugio in cui custodire le provviste alimentari derivanti dai raccolti dalle invasioni nemiche. Solo in casi estremi di pericolo e per breve tempo, serviva da rifugio anche alla popolazione. Analogo per epoca di costruzione e come funzione è il meglio conservato Ricetto di Candelo, struttura fortificata tardo-medievale (XIII - XIV sec.) realizzata dalla comunità contadina locale, senza alcun intervento feudale. Il ricetto occupa una superficie di circa 13.000 mq ed è cinto da mura difensive costruite con ciottoli di torrente posti a "spina di pesce"; garantivano la difesa quattro torri rotonde e una torre quadra da cortina. Il segreto delle splendide condizioni di conservazione del monumento consiste nell'uso totalmente contadino che se n'è fatto fino a tempi molto recenti ed in parte ancora oggi. Oggi l'atmosfera che si respira per le "rue" è ancora intatta: i suoi momenti di silenzio e di quiete suggeriscono magiche sensazioni di un antico mondo contadino che forse non è più. Il Ricetto di Candelo è spesso cornice di manifestazioni, alcune di rilevanza nazionale come Candelo in Fiore e Sapori di Medioevo. Dal 2002 il ricetto fa parte del Club dei Borghi più belli d'Italia certificato dall'ANCI e dal 2007 Candelo è Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. È inoltre riconosciuto tra i Borghi sostenibili del Piemonte ed è stato insignito del marchio Meraviglie d’Italia. Altra perla del medioevo nel Biellese è Masserano. Esso fu feudo pontificio per secoli sotto il dominio della potentissima famiglia dei Ferrero Fieschi, discendenti di Sebastiano Ferrero. Diviso in diverse frazioni sparse sulle colline ricche di vigneti che producono il pregiato Bramaterra DOC, il paese conserva un nucleo più antico di grande suggestione; ma è soprattutto il Palazzo dei Principi, oggi sede del municipio, ad aver mantenuto un grande potere evocativo. Lungo la via principale la parrocchiale della SS. Annunziata risale alla fine del Quattrocento, mentre vie strette e acciottolate e portici bassi conducono alla chiesa duecentesca di San Teonesto che conserva il campanile romanico e la semplice ed elegante facciata.
Info: WIKIPEDIA

Typology
Borgo Medievale - Ricetto - Chiese
Topic
Montagne
Altro